logo

Il riso selvatico potrebbe non essere né l'uno né l'altro, ma ha un sapore astuto

Il riso selvatico è uno dei grandi nomi impropri nel cibo, poiché 'Il caviale di cereali', come viene talvolta chiamato, non è né selvatico né un riso. In realtà, il riso selvatico è un'erba acquatica indigena del distretto dei laghi del Minnesota e delle terre canadesi confinanti, e ora ne viene coltivato l'80%.

Fino a circa 30 anni fa, la maggior parte del riso selvatico veniva raccolto dagli indiani, lavorato secondo la tradizione secolare e consumato localmente. Oggi non è più così; la maggior parte del riso selvatico venduto in questo paese è coltivato sui laghi del Minnesota o coltivato in risaie accuratamente controllate in Minnesota e California.

Il riso selvatico del Minnesota viene generalmente venduto in scatole per circa 14 dollari al chilo e varia in termini di qualità sia da scatola a scatola che da distributore a distributore. Non ci sono standard per la classificazione del riso selvatico, ma la migliore qualità si trova nei chicchi più lunghi con un colore dal marrone molto scuro al nero corvino. Tutti i grani dovrebbero essere puliti e intatti.

commestibili che ti fanno venire fame

Il colore dei chicchi influisce sul tempo di cottura (più scuro è il colore, più tempo occorre affinché tutti i chicchi siano uniformi) e in misura minore sul gusto (i chicchi di colore più chiaro non hanno un sapore di nocciola). I chicchi spezzati cuociono in meno tempo rispetto ai chicchi non danneggiati.

Il riso selvatico ha un sapore molto grande, nocciolato e fermentato, e molte persone, al primo incontro con il riso selvatico semplice, lo trovano troppo forte. Se non hai familiarità con il gusto del riso selvatico e desideri saperne un po' di più, acquista prima una delle scatole di riso selvatico misto e a chicco lungo e preparalo secondo le indicazioni del produttore, ma senza l'aggiunta di il pacchetto di condimento.

La maggior parte del riso selvatico venduto in questo paese (oltre il 60 percento secondo il Minnesota Wild Rice Council) viene utilizzato in miscele di quel tipo, dove il sapore è più delicato e più gradito a molte persone. Se ti piace il sapore del riso selvatico nel mix, prendi in considerazione l'acquisto di riso selvatico semplice.

Ecco le tecniche di cottura di base e alcune ricette: COTTURA AI PIANO COTTURA (Per circa 2 tazze di riso selvatico cotto)

2/3 tazza di riso selvatico crudo

2 tazze di brodo di manzo, brodo di pollo o acqua (a seconda di come verrà utilizzato il riso in seguito)

1/2 cucchiaino di sale (facoltativo)

Sciacquare il riso selvatico sotto l'acqua corrente calda per 1 minuto per assicurarsi che sia pulito. In una casseruola posta a fuoco medio alto, unire il riso selvatico, il brodo o l'acqua e il sale e portare a ebollizione, mescolando una o due volte. Quando il liquido raggiunge l'ebollizione completa, abbassare la fiamma, coprire e cuocere a fuoco lento fino a quando il riso è tenero (quasi tutti i chicchi devono essere divisi e gonfiati), per circa 35-45 minuti. METODO AL FORNO (per circa 2 tazze di riso selvatico cotto)

2/3 tazza di riso selvatico crudo

2 tazze di brodo di manzo, brodo di pollo o acqua (a seconda di come verrà utilizzato il riso in seguito)

1/2 cucchiaino di sale (facoltativo)

Unire il riso selvatico, il brodo o l'acqua e il sale in una casseruola da 1 quarto di gallone da forno e coprire bene. Cuocere fino a quando il riso selvatico è tenero, da circa un'ora a un'ora e 15 minuti, a 325 gradi, oppure infornare a 375 gradi per 40-45 minuti. RISO SELVATICO COME CEREALE (1 porzione)

Senza dubbio, questo è il mio modo preferito di mangiare il riso selvatico. È uno degli usi meno conosciuti di questo cereale, anche se è probabilmente il modo più antico di mangiare il riso selvatico ed è stato per centinaia di anni il principale modo di consumo degli indiani del Minnesota.

Da 1/2 a 3/4 tazza di riso selvatico cotto (in acqua)

Una manciata di frutti di bosco freschi (lamponi, mirtilli o fragole)

2-4 cucchiai di sciroppo d'acero

Circa 1/4 di tazza di panna da montare

Metti il ​​riso selvatico in una ciotola di cereali. Aggiungi una grande manciata di frutti di bosco freschi (i lamponi sono i miei preferiti, anche se anche i mirtilli e le fragole hanno un sapore delizioso) e versa abbastanza sciroppo d'acero sul riso selvatico per addolcirlo secondo i tuoi gusti. Infine, versa un quarto di tazza circa di panna sui cereali e mandalo in tavola.

Se ti sembra un modo stravagante di usare il riso selvatico, salva questa idea per la colazione per un'occasione speciale quando hai ospiti o usala come parte di un buffet per il brunch. RISO SELVATICO SCOPPATO

Un altro modo per servire il riso selvatico a colazione, o come spuntino nutrizionale in qualsiasi momento della giornata, è farlo scoppiare, più o meno nello stesso modo in cui faresti il ​​mais (non in uno dei popcorn, però).

Olio per schioccare

Riso selvatico

Sale, aglio, sale di sedano o parmigiano per condire (facoltativo)

Versare abbastanza olio in una piccola casseruola da salire sul fondo di un colino che riposa saldamente nella pentola.

Quando l'olio e il colino sono caldi, a circa 400-425 gradi, aggiungi una manciata di riso selvatico all'olio nel colino (circa 1/4 di tazza). In 3 o 4 secondi il riso sarà scoppiato. Rimuovere immediatamente dall'olio sollevando il colino. Scolare su carta assorbente. Ripeti fino a quando non avrai saltato tutto il riso selvatico di cui hai bisogno, quindi condisci, se vuoi, con sale, aglio o sale di sedano, o del parmigiano grattugiato molto finemente. Servire come si farebbe con i popcorn come spuntino, o lasciare non condito e utilizzare come cereale spuntato (ricetta sopra). PANCAKE DI RISO SELVATICO AL LATTE (per 8-10 pancake grandi)

2 uova

2 tazze di latticello

3 cucchiai di burro fuso non salato

1/2 cucchiaino di sale (facoltativo)

2 tazze di farina

2 cucchiai di zucchero

2 cucchiaini di lievito per dolci

1 cucchiaino di bicarbonato di sodio

i migliori mobili da giardino resistenti alle intemperie

1/2 tazza di riso selvatico cotto (cotto in acqua)

Frutta fresca, sciroppo d'acero e burro freddo non salato, per servire

Unire tutti gli ingredienti tranne il riso selvatico in una ciotola e sbattere bene con una frusta fino a che liscio. Aggiungere il riso selvatico e mescolare. Cuocere su una piastra leggermente imburrata, girando una volta quando compaiono le bolle sopra e i bordi sono sodi. Servire con frutta fresca, sciroppo d'acero e fiocchetti di burro freddo non salato. CASSERUOLA AI FUNGHI MISTI (8 porzioni)

Questa casseruola nutrizionalmente ricca, a base di riso selvatico, orzo e riso integrale aromatizzato ai funghi, ha un grande sapore terroso che la rende perfetta per le fredde giornate invernali.

1/2 tazza di riso selvatico

1/2 tazza di orzo perlato

1/2 tazza di riso integrale

1/4 tazza di olio

1 cipolla grande, affettata sottilmente

4 spicchi d'aglio, tritati

4 cucchiai di burro non salato

1/2 libbra di funghi, a fette spesse

3 1/2 tazze di brodo di manzo

1 cucchiaino di timo secco tritato

1/2 cucchiaino di origano secco tritato

Sale

Pepe nero appena macinato

Unire i cereali in una ciotola e mettere da parte. Versare l'olio in una casseruola da 2 a 3 quarti (in cui è sicuro saltare) e mettere a fuoco medio. Quando è caldo, aggiungere la cipolla e l'aglio e soffriggere finché sono teneri e traslucidi, ma non dorati, per circa 5-6 minuti. Aggiungere i cereali misti e saltare per 1 minuto, mescolando continuamente.

Nel frattempo, sciogliere il burro in una padella antiaderente posta a fuoco medio alto. Quando è molto caldo, aggiungere i funghi e saltare' velocemente, mescolando spesso, fino a quando i funghi sono ben caldi e hanno appena assorbito il burro, circa 1 minuto. Togliere immediatamente dal fuoco.

Aggiungere il brodo, le erbe ei funghi nella casseruola con le cipolle e i cereali misti e portare a ebollizione. Condire con sale e pepe a piacere, quindi coprire bene e infornare a 350 gradi per 1 ora.