logo

Russi arrestati mentre le spie in Libia lavoravano per la ditta russa Wagner, dice il funzionario

Membri delle forze governative libiche riconosciute a livello internazionale a Tripoli in ottobre. (Ismail Zitouny/Reuters)

DiMissy Ryane Sudarsan Raghavan 18 novembre 2019 DiMissy Ryane Sudarsan Raghavan 18 novembre 2019

Il governo libico sostenuto dalle Nazioni Unite ritiene che due russi arrestati con accuse di spionaggio all'inizio di quest'anno fossero impiegati dal gruppo Wagner, suggerendo che la società di sicurezza collegata al Cremlino abbia svolto un ruolo più ampio nel conflitto del paese rispetto a quanto precedentemente noto.

Fathi Bashagha, che serve come ministro degli interni per il governo di accordo nazionale (GNA) con sede a Tripoli, ha affermato che i cittadini russi sono stati arrestati con l'accusa di aver tentato di influenzare le elezioni municipali programmate e di raccogliere informazioni sulle operazioni militari del GNA contro una forza rivale, che ha sede nella Libia orientale ed è sostenuto dalla Russia.

Parlando in un'intervista durante una visita a Washington, Bashagha ha affermato che gli uomini hanno fornito confessioni e sono rimasti in detenzione mentre il procuratore generale del GNA indaga sulle loro attività.

La storia continua sotto la pubblicità

La presunta operazione di intelligence coincide con la crescente preoccupazione per il coinvolgimento russo in una battaglia per il controllo di Tripoli e il più ampio scisma nel paese che ha danneggiato l'industria petrolifera e fornito un punto d'appoggio ai gruppi militanti islamisti.

Sotto tiro in prima linea in Libia

Il ruolo di Mosca sembra attirare l'attenzione dell'amministrazione Trump, che non ha fatto della Libia una priorità di politica estera nonostante l'instabilità paralizzante otto anni dopo il rovesciamento del dittatore Moammar Gheddafi.

insetto nei capelli non pidocchi
Annuncio

Funzionari statunitensi e libici affermano che centinaia di mercenari russi stanno ora combattendo a fianco delle forze che riferiscono al comandante libico rinnegato Khalifa Hifter, fornendo potenzialmente al rivale orientale del GNA la capacità di infrangere uno stallo prolungato nella sua offensiva per la capitale libica.

La storia continua sotto la pubblicità

Un funzionario occidentale, che ha parlato a condizione di anonimato per discutere di questioni diplomatiche, ha affermato che il governo russo stava esercitando molta pressione sulla leadership del GNA per liberare i due uomini, che secondo i funzionari facevano parte di un più ampio sforzo di Mosca per affermare influenza in Libia.

È sicuro dire che ciò che la Russia sta facendo ora in Libia fa parte dell'approccio di guerra ibrida che hanno adottato in Ucraina e altrove, per impiegare una varietà di mezzi, molti dei quali negabili, per cercare di promuovere i propri interessi. Molto di questo è esaurito dal negozio di Prigozhin lì e dal Gruppo Wagner, ha detto il funzionario, riferendosi a Yevgeniy Prigozhin, l'uomo d'affari legato al Cremlino che secondo i funzionari degli Stati Uniti gestisce Wagner ed è stato accusato di interferenza criminale nelle elezioni del 2016.

Annuncio

Il Cremlino ha negato la conoscenza di mercenari russi in Libia, mentre un portavoce di Prigozhin ha negato che l'uomo d'affari abbia legami con il gruppo Wagner.

La storia continua sotto la pubblicità

Bloomberg in precedenza segnalato i russi detenuti si erano incontrati due volte nei mesi precedenti il ​​loro arresto con Saif Gheddafi, il figlio dell'ex dittatore che è ricercato dalla Corte penale internazionale ma si ritiene stia cercando un ritorno politico.

Bashagha ha citato i contatti con Gheddafi e ha affermato che l'obiettivo della Russia era da tempo quello di riportare al potere l'ex regime.

Lunedì, in un briefing al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, l'inviato libico Ghassan Salame ha affermato che il crescente coinvolgimento di mercenari e combattenti di compagnie militari private straniere ha intensificato i combattimenti in Libia.

Un prossimo rapporto di un gruppo di esperti delle Nazioni Unite è dovrebbe documentare presunte violazioni di un embargo internazionale sulle armi da parte di più paesi, tra cui Emirati Arabi Uniti e Giordania a sostegno delle forze di Hifter e la Turchia a sostegno del GNA.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Bashagha ha riconosciuto che il GNA aveva acquisito armi dalla Turchia o da società turche nei mesi successivi al lancio dell'offensiva di Hifter. Abbiamo il diritto di difendere le nostre famiglie, ha detto.

Il ministro ha parlato dopo aver tenuto colloqui, insieme al ministro degli Esteri del GNA Mohamed Taha Siala, con funzionari della Casa Bianca, del Dipartimento di Stato e del Pentagono in cui il GNA ha richiesto un maggiore coinvolgimento degli Stati Uniti in Libia. Crediamo che l'America sia l'unica in grado di aiutare i libici a uscire da questa crisi, ha affermato.

La loro visita avviene tra le divisioni nell'amministrazione Trump sulla direzione della politica degli Stati Uniti sulla Libia. Funzionari attuali ed ex affermano che i funzionari della Casa Bianca hanno articolato una maggiore apertura nei confronti di Hifter negli ultimi mesi, mentre il Dipartimento di Stato è rimasto più strettamente allineato al GNA.

cosa si attacca ai muri di mattoni

Il presidente Trump sembrava aver capovolto anni di costante sostegno al GNA ad aprile quando lui e Hifter hanno discusso della loro visione condivisa per la Libia in una telefonata poco dopo che il comandante ha lanciato la sua offensiva sulla capitale libica.

Un Dipartimento di Stato dichiarazione rilasciato dopo gli incontri della scorsa settimana ha invitato le forze fedeli a Hifter a porre fine alla loro offensiva su Tripoli.

Raghavan riferito dal Cairo.