logo

Kombucha: È davvero un bene per te?

Nota del redattore: Local Living è lieta di annunciare una nuova rubrica sul cibo salutare di Ellie Krieger, dietista, nutrizionista e autrice registrata. Le sue rubriche appariranno online su washingtonpost.com/wellnesse nella sezione Local Living di The DNS SOogni due settimane e nelle settimane intermedie ospiterà una chat online.

La crescita del kombucha è affascinante, sia come tendenza calda nel corridoio delle bevande che in senso biologico, poiché viene prodotta con una coltura batterica viva e in espansione. La bevanda, originaria dell'Asia, esiste da secoli ed è stata a lungo popolare tra le persone che praticano la salute alternativa. Ma dopo aver sentito per caso un gruppo di redattori di moda che ne parlava e mia figlia di 12 anni mi ha implorato di comprargliene un po', ho capito che aveva raggiunto il mainstream.

Cos'è il kombucha?

Il Kombucha è un tè fermentato ottenuto aggiungendo una coltura di batteri e lievito a una soluzione di tè, zucchero e talvolta succo di frutta e altri aromi. Viene spesso definito tè ai funghi perché durante il processo di fermentazione i batteri e il lievito crescono in una massa che assomiglia a un cappello a fungo.

La bevanda ha una leggera effervescenza e un sapore dolce-aspro. Spesso ha piccoli resti della miscela batterica che galleggiano al suo interno, il che sembra poco attraente ma non è molto diverso dal trovare del sedimento nel vino. Il Kombucha è altamente acido, contiene zucchero, vitamine del gruppo B e antiossidanti, oltre a un po' di alcol che risulta dal processo di fermentazione. Ha circa 30 calorie per otto once (principalmente dallo zucchero), che è considerevolmente meno di altre bevande analcoliche.

(Jason Aldag/Il DNS SO)

Puoi acquistare kombucha in bottiglia, sia pastorizzato che non pastorizzato, in vari gusti ovunque, dai negozi di alimenti naturali ai supermercati. Le bevande sono esplose sul mercato, con Rivista Whole Foods riportando vendite previste che raggiungeranno $ 500 milioni entro il 2015.

Puoi anche prepararti da solo acquistando un antipasto di coltura chiamato madre o prendendone uno da un amico che ha una coltura che ha prodotto germogli e facendolo fermentare in un barattolo pulito per 7-14 giorni. Come con qualsiasi altra birra fatta in casa, è importante ricercare la tecnica corretta e farlo in condizioni altamente igieniche.

Va bene per te?

Il Kombucha è stato pubblicizzato come un elisir magico, che cura tutto, dai problemi di digestione all'artrite e al cancro, ma è stato anche diffamato come bevanda alcolica potenzialmente tossica. Come con la maggior parte delle cose, la verità sta nel mezzo.

La maggior parte delle grandi affermazioni curative sul kombucha sono infondate: ci sono stati solo pochi studi sugli animali e nessuna ricerca solida è stata fatta sulle persone. Ma alcuni benefici per la salute sono probabili poiché il kombucha, crudo o non pastorizzato, è ricco di probiotici, batteri intestinali buoni (come quelli dello yogurt) che hanno dimostrato di aumentare l'immunità e la salute generale.

Il rovescio della medaglia è che i probiotici del kombucha non sopravvivono al processo di pastorizzazione e berlo non pastorizzato, se non è stato prodotto in condizioni sanitarie, può rappresentare una minaccia per la sicurezza alimentare, specialmente per coloro che sono incinte o hanno un sistema immunitario compromesso. Alcuni degli effetti collaterali segnalati del consumo eccessivo e/o contaminato di kombucha includono disturbi di stomaco, acidosi, reazioni allergiche alle muffe che possono svilupparsi durante la fermentazione e tossicità da metalli pesanti derivanti dalla produzione casalinga in vasi di ceramica.

Per quanto riguarda il contenuto di alcol, il governo richiede che una bevanda contenga meno dello 0,5 percento di alcol (una traccia) se deve essere venduta come bevanda analcolica. Il kombucha in bottiglia deve essere conforme a tale standard o rischia di essere ritirato dallo scaffale. Ma a seconda di come sono fatti, le birre fatte in casa possono variare nel contenuto alcolico e avvicinarsi alla quantità presente nella birra.

La linea di fondo

Kombucha non è una pozione magica, ma è una bevanda potenzialmente salutare e saporita che è relativamente povera di calorie e zucchero. Come per qualsiasi cibo o bevanda, è saggio non esagerare ma gustarlo con moderazione.

Bevi il kombucha fatto in casa solo se sei certo che sia stato preparato correttamente e opta per un marchio commerciale rispettabile quando lo acquisti in bottiglia. Per essere sicuri, i bambini, le donne incinte e le persone con un sistema immunitario compromesso dovrebbero bere solo il tipo pastorizzato.

Per saperne di più:

Proteine ​​vegetali, grassi sani e molto altro tendenze alimentari 2017

Il comfort food non deve essere un piacere colpevole

Come un armadietto delle spezie completo può mantenerti in salute