logo

Muore James Molyneaux; ha guidato il Partito Unionista dell'Ulster in Irlanda del Nord

James Molyneaux, un politico prudente e pacato che ha guidato l'Ulster Unionist Party durante alcuni degli anni più sanguinosi dell'Irlanda del Nord e i primi sforzi per la pacificazione, è morto il 9 marzo a 94 anni.

I colleghi del partito e il governo dell'Irlanda del Nord hanno confermato la morte ma non hanno specificato il luogo o la causa.

I politici cattolici e protestanti hanno reso omaggio a un uomo che, sebbene profondamente scettico nei confronti di un processo di pace che alla fine ha posto fine alla sua carriera politica, ha mantenuto il suo partito aperto al compromesso e ha tenuto a bada le politiche più dure del rivale unionista democratico Ian Paisley.

Durante la sua leadership nel 1979-1995, gli unionisti dell'Ulster di Molyneaux sono rimasti il ​​più grande partito dell'Irlanda del Nord e il principale rappresentante della sua maggioranza protestante britannica, cosa non da poco, dato il potere di Paisley di radunare l'opinione protestante.

Mentre il roboante Paisley ha monopolizzato le luci della ribalta, il signor Molyneaux si è concentrato sui negoziati dietro le quinte con il governo britannico a Londra. Raramente alzava la voce, preferendo una chiacchierata faccia a faccia al tè. Il suo viso sembrava perennemente congelato in un cipiglio, anche se i suoi occhi si illuminavano mentre pronunciava una battuta.

Tuttavia, era d'accordo con coloro che lo consideravano una figura priva di carisma, descrivendosi una volta come il vecchio cane noioso della politica dell'Ulster.

Il sig. Molyneaux, che ha rappresentato South Antrim alla Camera dei Comuni britannica dal 1970 al 1997, è favorevole alla piena integrazione dell'Irlanda del Nord con il resto del Regno Unito. Voleva che il paese fosse governato da Londra, non da Belfast, come il modo migliore per contrastare le speranze nazionaliste irlandesi di convincere il nord a entrare nella Repubblica d'Irlanda.

Di conseguenza, si è opposto agli obiettivi chiave della pacificazione degli anni '90, in particolare la creazione di un governo locale dell'Irlanda del Nord e il ruolo centrale assegnato allo Sinn Fein, il partito nazionalista irlandese legato al fuorilegge Irish Republican Army.

detergente per condotti dell'aria vicino a me

Lo Sinn Fein è stato politicamente isolato durante decenni di violenza dell'IRA che ha causato quasi 1.800 vittime, ma il cessate il fuoco dell'IRA del 1994 ha scatenato un disgelo diplomatico. Il signor Molyneaux, intuendo il pericolo per l'unione dell'Irlanda del Nord con la Gran Bretagna, ha definito la tregua dell'IRA l'evento politicamente più destabilizzante nella storia dell'Irlanda del Nord.

Ha rifiutato di unirsi alla Gran Bretagna nei colloqui faccia a faccia con lo Sinn Fein, sostenendo che l'IRA deve prima disarmare e rinunciare alla violenza - un obiettivo finalmente raggiunto un decennio dopo. Si è dimesso da leader del partito nel 1995 quando l'opposizione protestante al compromesso si è gonfiata. La Gran Bretagna lo nominò alla Camera dei Lord.

James Henry Molyneaux è nato il 2 agosto 1920 nel villaggio di Killead, dove suo padre era un allevatore di pollame. Ha servito nella Royal Air Force durante la seconda guerra mondiale ed è stato coinvolto nella liberazione del campo di concentramento di Belsen in Germania.

Il signor Molyneaux non si è mai sposato e l'elenco dei sopravvissuti non era immediatamente disponibile.

1di 83 Riproduzione automatica a schermo intero Chiudi Salta annuncio × Morti notevoli del 2015 Visualizza fotoUno sguardo a chi è morto quest'anno.Didascalia Uno sguardo a coloro che sono morti. Attendi 1 secondo per continuare.

— Associated Press