logo

'Crudele e insolito': le prigioni dell'Alabama afflitte da gravi violenze, rileva l'indagine del Dipartimento di Giustizia

I detenuti fanno la fila per il pranzo all'Elmore Correctional Facility a Elmore, Ala. (Brynn Anderson/AP)

DiDevlin Barrett 3 aprile 2019 DiDevlin Barrett 3 aprile 2019

Le carceri sovraffollate e a corto di personale dell'Alabama hanno permesso per anni che omicidi, abusi sessuali e altre violenze non venissero controllati, secondo una serie feroce di risultati emessi mercoledì dagli investigatori del Dipartimento di Giustizia.

Gli investigatori hanno trovato ragionevoli motivi per sospettare che lo stato violi sistematicamente i diritti costituzionali dei prigionieri ospitati nelle carceri dell'Alabama non proteggendoli dalla violenza e dagli abusi sessuali tra prigionieri e non fornendo condizioni di sicurezza, giustizia I funzionari del dipartimento hanno scritto in una lettera al governatore Kay Ivey.

Le autorità federali hanno definito le violazioni gravi, sistemiche e aggravate da gravi carenze nel personale e nella supervisione, nonché dall'incapacità di controllare il flusso di droga e armi all'interno del sistema di 13 carceri che contiene circa 16.000 detenuti maschi.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Per evidenziare il problema, gli investigatori hanno citato come esempio una sola settimana nel settembre 2017 in cui le prigioni dell'Alabama hanno visto un omicidio, tre accoltellamenti, una mezza dozzina di percosse gravi, due casi di droga, quattro episodi di abuso sessuale e un'overdose di droga mortale.

Rapporto speciale: All'interno delle carceri federali il pericoloso trattamento dei detenuti con disturbi mentali

Le carceri dell'Alabama hanno il più alto tasso di omicidi nel paese, secondo i funzionari che hanno anche notato che alcuni omicidi non sono stati segnalati.

Secondo i rapporti pubblici del Dipartimento di correzione dell'Alabama, 24 prigionieri sono stati uccisi tra gennaio 2015 e giugno 2018, ma gli investigatori federali hanno concluso che almeno altri tre omicidi non erano stati segnalati come tali.

Ci sono numerosi casi in cui i rapporti sugli incidenti dell'ADOC hanno classificato le morti come dovute a cause 'naturali' quando, in realtà, le morti sono state probabilmente causate dalla violenza tra prigionieri, ha concluso il rapporto del Dipartimento di Giustizia.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Le autorità federali hanno anche accusato i funzionari statali di ciò che hanno affermato di non aver indagato a fondo sulle aggressioni sessuali in carcere.

Il sistema carcerario dell'Alabama ha la tendenza a respingere le affermazioni di abusi sessuali da parte di prigionieri gay come 'attività omosessuale' consensuale senza ulteriori indagini, il che implica che un uomo gay non può essere stuprato, ha rilevato il rapporto, aggiungendo che ad alcuni detenuti che hanno riferito di essere stati aggrediti è stato chiesto di firmare un documento di esonero da responsabilità da parte dei funzionari della prigione.

Le condizioni nelle carceri dell'Alabama equivalgono a una violazione delle protezioni dell'ottavo emendamento della Costituzione contro punizioni crudeli e insolite, ha scoperto il Dipartimento di Giustizia. Nella loro lettera al governatore, gli investigatori federali hanno affermato che potrebbero intentare una causa entro 49 giorni per imporre cambiamenti all'interno delle carceri, ma preferirebbero negoziare un accordo con lo stato.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

In una dichiarazione, il governatore ha affermato che intende lavorare a stretto contatto con il Dipartimento di Giustizia per garantire che le nostre preoccupazioni reciproche vengano affrontate e che rimaniamo fermi nel nostro impegno per la sicurezza pubblica, assicurandoci che questo problema dell'Alabama abbia una soluzione.

L'indagine è iniziata nell'ottobre 2016, un periodo in cui l'amministrazione Obama era una sostenitrice di tale modello e praticava le indagini sulle forze dell'ordine con preoccupanti precedenti di violazioni dei diritti civili o maltrattamenti.

È continuato durante l'amministrazione Trump, nonostante le dichiarazioni pubbliche dell'allora procuratore generale Jeff Sessions critiche nei confronti di tale lavoro. Fino alla sua partenza alla fine dell'anno scorso, Sessions aveva cercato di ridurre i modelli e le indagini pratiche a favore delle indagini penali su individui che potrebbero aver violato i diritti delle persone.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

La carenza di personale nelle carceri dell'Alabama e l'imposizione di straordinari obbligatori volontari al personale del carcere scheletrico, hanno contribuito ai problemi, secondo il Dipartimento di Giustizia, che raccomanda di assumere immediatamente 500 nuove guardie per far fronte alla carenza.

Anche questo potrebbe non essere sufficiente, avverte il rapporto, rilevando che a febbraio l'Alabama ha presentato un rapporto che indicava la necessità di assumere più di 2.300 persone nei prossimi quattro anni.

Queste sconcertanti carenze di personale, ha osservato il Dipartimento di Giustizia, sono state determinate dagli esperti dell'ADOC.