logo

Il leader cinese stringe la presa con la nuova agenzia anticorruzione

Il presidente cinese Xi Jinping cammina dai leader dopo aver votato per i nuovi vice premier e ministri lunedì durante una sessione plenaria dell'Assemblea nazionale del popolo cinese a Pechino. (Andy Wong/AP)

DiSimon Denyer 19 marzo 2018 DiSimon Denyer 19 marzo 2018

Il parlamento cinese ha votato martedì per istituire una nuova agenzia anticorruzione con poteri estesi per detenere le persone per mesi in luoghi segreti senza accesso agli avvocati, una mossa che secondo gli esperti estende il controllo del presidente Xi Jinping e mina significativamente lo stato di diritto e i diritti civili.

PECHINO —

sgabelli da bar stretti con schienali

La Commissione di vigilanza nazionale è classificata al di sopra della magistratura nella nuova costituzione del paese e amplia la battaglia di Xi contro la corruzione per coprire non solo i membri del Partito comunista, ma anche i dirigenti di aziende e istituzioni statali, tra cui scuole, università, ospedali e istituzioni culturali .

È probabile che venga utilizzato su due fronti: per sradicare il sospetto di corruzione e per imporre un rigoroso controllo ideologico e la lealtà al partito e al presidente, affermano gli esperti.

La storia continua sotto la pubblicità

Le sue disposizioni hanno provocato una sorprendente protesta pubblica da parte della comunità legale cinese, con decine di avvocati che si sono uniti per avvertire di una grave crisi dello stato di diritto e di un momento spartiacque nella storia legale della nazione.

Annuncio

Alla fine, però, il Partito Comunista ha messo da parte queste obiezioni. Il nuovo organismo ha ricevuto l'approvazione formale con il timbro di gomma dall'Assemblea nazionale del popolo durante la sessione di chiusura della sua riunione annuale di martedì.

Il parlamento ha già votato per modificare la costituzione per accogliere la National Supervision Commission (NSC) come parte delle modifiche che hanno anche abolito i limiti di mandato della presidenza.

Domenica, il parlamento ha insediato Yang Xiaodu, che si crede sia un protetto del presidente , come primo capo del NSC.

La storia continua sotto la pubblicità

Si pensa che la campagna di Xi per combattere la corruzione endemica all'interno del Partito Comunista gli abbia procurato il sostegno popolare. Ma è servito anche a un importante duplice scopo: imporre la sua volontà al Partito Comunista e sradicare i rivali.

La Commissione Centrale per la Disciplina e l'Ispezione, l'agenzia incaricata di combattere la corruzione all'interno del partito, farà parte del nuovo NSC.

Annuncio

Dice di aver disciplinato più di 1,5 milioni di funzionari da quando è iniziata una campagna contro la corruzione nel 2012, abbattendo molte figure di alto profilocome Zhou Yongkang, il temuto ex capo dei servizi di sicurezza che ora sconta l'ergastolo; Ling Jihua, capo di gabinetto dell'ex presidente Hu Jintao; e alcuni dei generali più anziani dell'esercito.

La storia continua sotto la pubblicità

La saggezza della Cina nel reprimere la corruzione, un osso duro che affligge l'intero globo, funge da importante ispirazione per il mondo, il governo statale Quotidiano del Popolo ha detto lunedì il giornale, sostenendo che altri paesi in via di sviluppo hanno scoperto che la corruzione è peggiorata dopo aver adottato la democrazia in stile occidentale.

Dato un tale contesto, l'audace riforma della Cina ha gettato una nuova luce per il mondo.

Eppure per molti avvocati, una comunità che ha subito una repressione senza precedenti sotto il governo di Xi, la luce del giusto processo e di un sistema legale trasparente ed equo, si sta estinguendo.

Annuncio

La campagna anticorruzione ha spesso estorto confessioni attraverso lo shuanggui, un sistema di detenzione al di fuori del processo legale in cui i sospetti sono stati tenuti in incommunicado, e talvolta torturati, in luoghi segreti per mesi.

La storia continua sotto la pubblicità

Il nuova legge sostituisce shuanggui con un nuovo sistema chiamato liuzhi, che dovrebbe essere soggetto a controlli più severi, promettendo ai detenuti cibo e riposo adeguati, per esempio. Ma in pratica, è improbabile che sia diverso, avvocati e... i gruppi per i diritti umani dicono .

I detenuti possono essere trattenuti senza accesso a un avvocato per un massimo di sei mesi, mentre il diritto di informare le famiglie del luogo in cui si trova un detenuto può essere rinunciato se gli investigatori ritengono che ciò danneggerebbe le loro indagini.

Il potere pubblico deve operare in modo aperto, giusto ed equo per prevenire gli abusi, 59 avvocati e giuristi hanno scritto in lettera aperta sulle proposte dello scorso anno, definendo la legge uno spartiacque tra l'adesione allo stato di diritto e l'avvicinamento al governo dell'uomo.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

Il gruppo non ha ricevuto risposta alla lettera, ha detto Cheng Hai, un avvocato di Pechino che ha aiutato a redigerla. Altri avvocati che hanno espresso obiezioni hanno visto i loro commenti cancellati da Internet o sono stati successivamente persuasi a sostenere pubblicamente le proposte.

Tong Zhiwei, un avvocato che in precedenza aveva scritto delle sue preoccupazioni, non ha ricevuto il permesso dalla East China University of Political Science and Law di parlare con il DNS SO. Ma in precedenti saggi, ha sostenuto che le proposte avrebbero indebolito il potere della magistratura di difendere la giustizia sociale, avrebbero violato l'idea di base incorporata nella costituzione cinese dell'uguaglianza davanti alla legge e non sarebbero state efficaci.

L'anti-corruzione è un progetto che appartiene a tutta la popolazione, ha scritto, aggiungendo che la nuova agenzia ha di fatto impedito alla società di partecipare all'esercizio. La lotta alla corruzione senza la partecipazione delle masse non può essere efficace.

La storia della pubblicità continua sotto la pubblicità

La ricerca degli scienziati politici Dimitar Gueorguiev e Jonathan Stromseth ha mostrato che più province cinesi avevano autorizzato i cittadini a monitorare la burocrazia - aumentando l'accesso del pubblico ai budget e al processo decisionale del governo - più successo avevano nella lotta alla corruzione.

Al contrario, la nuova agenzia si basa esplicitamente su un approccio politico dall'alto verso il basso, hanno scritto in un articolo per il Istituto Brookings . Ciò lo rende vulnerabile alle correnti politiche e alla manipolazione e potrebbe smorzare la partecipazione pubblica nella lotta alla corruzione.

Ma aiuta a raggiungere uno degli obiettivi chiave di Xi, dicono gli esperti: reimpostare il controllo del Partito Comunista su ogni aspetto della vita pubblica in Cina, in parte attraverso la paura.

La storia continua sotto la pubblicità

Questa è una leva per instillare nell'intera burocrazia cinese una maggiore sensibilità ai desideri del centro - e nella nuova era che sta nascendo, che è sinonimo di Xi Jinping, ha affermato Carl Minzner, professore alla Fordham Law School.

Annuncio

I regolamenti sulla disciplina del partito vietano specificamente qualsiasi discussione impropria sulla politica centrale del partito. Espandendolo nelle università e nei think tank, ha avvertito Minzner, si rischia di ridurre ulteriormente lo spazio limitato che esiste ancora per la discussione e l'analisi obiettive delle politiche statali.

A breve termine, questo approccio potrebbe rendere più facile per Xi imporre la sua volontà.

Ad esempio, il successo della Cina nel ridurre l'inquinamento atmosferico lo scorso anno è dovuto in parte al sostegno dell'autorità anti-corruzione del Ministero della protezione ambientale, ha sottolineato Andrew Polk della società di consulenza Trivium di Pechino.

La storia continua sotto la pubblicità

Di conseguenza, gli ispettori del ministero, in precedenza spesso ignorati, ora erano temuti, ha detto.

Ma troppa paura può far paura ai funzionari di correre dei rischi, o di prendere qualsiasi decisione, a meno che non venga esplicitamente ordinato di farlo - e quindi troppo zelanti nell'eseguire quegli ordini, avvertono gli esperti.

Annuncio

Nicholas Bequelin, direttore per l'Asia orientale di Amnesty International a Hong Kong, ha affermato che la nuova commissione ha segnato la fine dello stato di diritto in Cina, sviscerando le istituzioni legali stabilendo un sistema parallelo gestito direttamente dal Partito Comunista, senza controlli ed equilibri al di fuori del partito si.

cibo con proteine ​​non carne

La Cina sta mettendo in atto un terrificante meccanismo progettato per produrre confessioni forzate da chiunque il partito scelga di indagare, giustamente o meno, per una vasta gamma di azioni che vanno dalla corruzione alla propria 'posizione politica', ha detto Bequelin.

Gli strumenti comprovati per affrontare la corruzione sono la trasparenza, la responsabilità e un potere giudiziario indipendente. Le commissioni di vigilanza stabilite da questa legge sono segrete, irresponsabili e al di sopra della legge.

Liu Yang, Shirley Feng, Amber Ziye Wang e Luna Lin hanno contribuito a questo rapporto.

La copertura odierna dei corrispondenti delle Poste di tutto il mondo