logo

COMPLETO 'BLUE LINE'

HOUSTON - L'ex condannato a morte Randall Dale Adams ha risolto la sua causa contro l'uomo che lo ha aiutato a liberarlo, il regista di 'The Thin Blue Line' Errol Morris, ottenendo i diritti sulla sua storia di vita, hanno detto ieri gli avvocati. Adams, la cui condanna per l'omicidio di un agente di polizia di Dallas è stata interrogata nel film di Morris, riceverà tutti i diritti su qualsiasi film commerciale o libro sulla sua vita sotto l'accordo. Le accuse penali contro Adams alla fine sono state respinte. Adams, che ora vive in Ohio, ha citato in giudizio Morris alla corte distrettuale di Houston il 22 giugno per i diritti sulla storia, che descriveva il suo resoconto del suo arresto e della condanna per l'omicidio dell'agente di polizia di Dallas Robert Wood. Entrambe le parti hanno espresso sollievo per l'accordo e ciascuna ha incolpato l'altra per quella che hanno definito un'azione legale non necessaria da parte di Adams. 'Sono contento che siamo stati in grado di risolvere questo problema, ma non sono contento del modo in cui è dovuto accadere. Non sarebbe mai dovuto andare in causa', ha detto l'avvocato di Adams, Randy Schaffer. 'Dopo essere stato prigioniero del sistema giudiziario per 12 anni, il signor Adams non avrebbe dovuto essere tenuto prigioniero a vita di Errol Morris', ha detto Schaffer. Gli avvocati di Morris hanno rilasciato una dichiarazione del regista di Cambridge, Massachusetts, in cui ha affermato di aver accettato di restituire il libro e i diritti del film commerciale ad Adams. Come parte dell'accordo, ha detto Morris, Adams ha abbandonato la sua richiesta di essere pagato $ 60.000 per 'The Thin Blue Line', anche se Schaffer ha detto ieri che non ha mai fatto parte della causa. 'Niente può cancellare la terribile tragedia di ciò che accadde a Randall Adams a Dallas nel 1976 e nei suoi successivi 13 anni di reclusione', ha detto Morris. 'Spero che ora entrambi possiamo tornare alle nostre vite e che possiamo lasciarci alle spalle questa causa'. Il caso è stato trasferito al giudice distrettuale degli Stati Uniti Lynn Hughes il 30 giugno e le trattative per l'accordo sono proseguite per circa un mese prima che tutte le parti completassero l'accordo mercoledì, hanno detto gli avvocati. Adams è stato liberato dalla prigione di stato a marzo dopo che una corte d'appello ha annullato la sua condanna all'inizio di quest'anno e i pubblici ministeri della contea di Dallas hanno rifiutato di riprovarlo. La causa dell'ex detenuto ha chiesto un giudizio su chi possedeva i diritti sulla sua storia di vita. Un accordo scritto tra Adams e Morris diceva che Adams doveva 10 dollari se Morris avesse prodotto un documentario su Adams, o 60.000 dollari e il 2% dei profitti se fosse stato prodotto un film commerciale. Schaffer aveva sostenuto che 'The Thin Blue Line', sebbene prodotto in stile documentario, era in realtà un film commerciale. È uscito nelle sale di tutto il paese. 'Non ero disposto a pagare soldi ad Adams per 'The Thin Blue Line', un film documentario per il quale non ho ricevuto alcun profitto e per il quale ho ancora un debito di circa $ 100.000', ha detto Morris nella sua dichiarazione di ieri. 'Sono sollevato che questa causa sia stata risolta', ha detto Morris. 'Secondo me, era inutile e fuori luogo. Non è mai stata mia intenzione privare Randall Adams dell'opportunità di fare soldi con la sua storia di vita.' Schaffer ha affermato che la causa si è resa necessaria perché Morris ha rifiutato di cedere i diritti ad Adams nonostante i tentativi di una risoluzione amichevole. Ad Adams sono state inviate numerose lettere di richiesta da registi e scrittori interessati alla sua storia, e quei materiali sono stati confezionati e spediti a lui giovedì, ieri, ha detto Schaffer. 'Ha mantenuto l'agenzia William Morris per rappresentarlo in queste questioni', ha detto Schaffer. «Immagino che finirà per fare un patto con qualcuno. C'è stato un notevole interesse».