logo

Chiedi ad Amy: la corsa alla sorellanza diventa un fallimento

Cara Amy: Mia figlia ha appena iniziato l'università. Durante il liceo aveva alcuni amici, ma non sembrava mai avvicinarsi molto a loro o fidarsi molto di loro.

Ha un fidanzato e sono molto legati, ma ora che è al college vive a 4 ore e mezza di distanza da lui e da noi.

È stata vittima di bullismo alle scuole medie, che penso sia la ragione principale per cui ha difficoltà a socializzare.

È una ragazza molto bella e ha sempre sognato di andare al college, vivere in un dormitorio, unirsi a una confraternita e fare molti amici. Insomma, vuole ricominciare.

dove trovare cornici

Ha fatto la corsa alle sorelle ed è stata accettata da cinque sorelle, e poi è stata eliminata una per una. La sorellanza che alla fine l'ha scelta è quella che non le piace.

Ha qualche giorno per decidere se vuole restare o uscire.

Se esce deve aspettare fino al prossimo autunno per correre di nuovo, ma ha paura di non essere scelta affatto.

Se rimane dentro, non potrà mai più correre.

Pensa che senza essere in una sorellanza, non farà amicizia.

Abbiamo esaminato tutti i suoi pro e contro, e ogni volta che penso che l'abbia capito fa un passo indietro e si arrabbia di nuovo molto.

Potete darmi qualche consiglio materno e professionale? Non sopporto di vederla soffrire così tanto.

Sorority Rush

persone che sono sempre in ritardo

Corsa alla sorellanza: Il college rappresenta una meravigliosa opportunità per tua figlia di raccontare nuovamente la sua storia e ricominciare da capo.

Ma - ecco la cosa. Ovunque tu vada nella vita, ci sei, portando le stesse insicurezze e sfide personali che hai sempre avuto.

Tua figlia non ricomincerà veramente da zero finché non sarà in grado di liberarsi di alcuni dei suoi problemi di fiducia e insicurezze. Ha anche bisogno della spina dorsale per gestire l'incertezza e il rifiuto.

La sua scelta ora rivela una sfortunata lezione negativa dalla sua esperienza alla scuola media: sta giudicando queste organizzazioni e le donne in esse sulla base di quasi nessuna informazione.

Questo sistema di fretta e rifiuto è fatto su misura per far sentire tua figlia peggio con se stessa. Il college dovrebbe ampliare le proprie opinioni, non ridurle per adattarsi a uno stampo ristretto.

Poiché questa dinamica le sta già causando così tanta angoscia, la scoraggerei dall'intera giostra della sorellanza. Ci sono innumerevoli altri modi per incontrarsi e fare amicizia al college. In caso contrario, la esorterei ad accettare l'invito che le è stato offerto, ma solo se riesce a scrollarsi di dosso questa sensazione di sentirsi una perdente mentre le viene offerto il premio dell'inclusione.

La incoraggerei anche, molto seriamente, a visitare il centro di consulenza del campus.

Cara Amy: Vedo un uomo da più di un anno. Era single da 15 anni prima che iniziassimo a frequentarci.

Il problema è che continua a contattare donne con cui usciva prima che ci mettessimo insieme. Commenta le loro foto su Facebook, dicendo loro quanto siano bellissime. Invia anche loro inviti ad andare nei posti dove io e lui stiamo andando.

Non so se sto esagerando; dice che mi ama ma continua ad aggiungere donne che non conosce nemmeno personalmente alla sua lista di Facebook.

Ogni volta che dico qualcosa si mette sulla difensiva e inizia a litigare, dicendo che sono geloso.

momento migliore per prendere multivitaminico

So di essere geloso, ma molte di loro sono donne a cui ha avuto un interesse ad un certo punto (e ovviamente lo fa ancora). Cosa dovrei fare?

Ragazza della vite

Ragazza della vite: Le amicizie di Facebook non devono essere un rompicapo.

Se il tuo ragazzo è così attivo su Facebook, ha cambiato il suo stato in In una relazione? Pubblica foto di voi due, ti tagga, commenta o ti collega a queste connessioni in modo inclusivo?

momento migliore per prendere lo zinco

Se non ti include, allora - sì - c'è una probabilità che troll per (e si diverta molto) queste connessioni virtuali. Alcuni partner potrebbero trovarlo innocuo e tollerabile. Tu (ovviamente) no, e lui non ha intenzione di alterare il suo comportamento, quindi - sì - dovresti probabilmente andare avanti.

Cara Amy: Penso che tu abbia omesso una raccomandazione nei tuoi consigli di Daughter at a Loss, la donna sopraffatta dal bisogno di prendersi cura dei suoi genitori anziani e violenti. Si prega di consigliarle di assumere un case manager di gerontologia. Questo potrebbe portarle un grande sollievo di cui aveva tanto bisogno.

Rosa

Rosa: Ottima raccomandazione. Grazie.

© 2016 di Amy Dickinson distribuito da Tribune Content Agency