logo

ESERCITO LEGATO ALL'AMORE DEL CANAL DUMPING

NEW YORK, 17 MAGGIO -- L'esercito potrebbe aver scaricato rifiuti chimici radioattivi nel Love Canal, alcuni dei quali forse provenienti dal primo progetto di bomba atomica, secondo documenti non sigillati oggi presso la Corte Distrettuale degli Stati Uniti a Buffalo.

I proprietari di case hanno abbandonato l'area del canale vicino alle cascate del Niagara più di dieci anni fa, quando la Hooker Chemical and Plastics Corp. è stata accusata di averla resa la discarica tossica più famigerata della nazione. Di recente, la zona è stata reinsediata da famiglie in cerca di case a prezzi stracciati.

Circa 20 libbre di promemoria riservati, rapporti e documenti giudiziari rilasciati dal giudice distrettuale americano John T. Curtin suggeriscono anche che il governo federale potrebbe aver cercato di nascondere il presunto dumping dell'esercito per evitare di mettere a repentaglio la sua causa civile contro Occidental Chemical Corp., che ha acquistato Hooker .

Secondo i documenti, i rifiuti potrebbero essere stati rilasciati durante la seconda guerra mondiale e la guerra di Corea dall'impianto chimico dell'esercito delle cascate del Niagara o da impianti privati ​​che operano nelle vicinanze con contratti governativi. Un testimone ha riferito di aver scaricato secchi di rifiuti generati dalla ricerca per il Progetto Manhattan, che per primo ha prodotto la bomba.

Il rilascio dei documenti potrebbe influenzare il processo iniziato a Buffalo lo scorso ottobre, in cui il governo ha citato in giudizio Occidental per $ 610 milioni per costi di pulizia e danni punitivi. Occidental aveva sollecitato Curtin, che sta ascoltando il caso senza una giuria, a desigillarli.

La società prevede di sostenere che, poiché l'esercito potrebbe essere parzialmente responsabile dell'inquinamento del Love Canal, il governo deve sostenere parte dei costi di pulizia, ha affermato il portavoce di Occidental Alan Hilburg.

'Il governo era più interessato a proteggere il suo caso contro Hooker che a proteggere la giustizia e l'equità', ha detto. 'Quello che vedete qui è uno schema di insabbiamento.'

Il tenente colonnello Joseph Allred, un portavoce dell'esercito a Washington, ha suggerito che gli avvocati di Occidental stiano interpretando male i documenti. 'L'esercito sostiene costantemente che le accuse non hanno alcun fondamento di fatto', ha affermato.

Il dibattito sul fatto che l'esercito abbia scaricato sostanze chimiche a Love Canal è in ebollizione da anni. Diversi ex residenti e dipendenti di un appaltatore privato hanno detto agli investigatori del governo di aver assistito a personale dell'esercito che scaricava rifiuti nel sito.

'Era un grosso problema, e ricordo di essere venuta alla Casa Bianca alla fine del 1978', ha detto Lois Gibbs della Citizens Clearinghouse for Hazardous Waste Inc. ad Arlington, in Virginia. Ex residente di Love Canal, era in prima linea nel successo sforzo per far trasferire il governo e risarcire i vicini della discarica.

'Ci siamo seduti in una di quelle bellissime stanze, e c'era un militare di alto livello con medaglie sul petto', ha detto. I membri dello staff ambientale della Casa Bianca gli hanno chiesto, l'esercito ha scaricato a Love Canal? E ha solo detto: 'No, non l'abbiamo fatto.' E poi se n'è andato. Non potevo credere che fosse tutto qui».

In un rapporto del 1981, l'Environmental Conservation Committee dell'Assemblea dello Stato di New York affermava: 'Lo smaltimento dei rifiuti chimici tossici dall'esercito e la produzione chimica legata al governo nella regione delle Cascate del Niagara ha contribuito in modo significativo alla contaminazione tossica del Love Canal. Testimonianze oculari stabiliscono in modo conclusivo che il personale dell'esercito ha apertamente, concertato e ripetutamente smaltito i materiali tamburati a Love Canal. . . durante gli anni '40 e l'inizio degli anni '50.'